Regione Sicilia

Museo/Monumento

Busto bronzeo del dr. Castrenza Gullo (1902)

Descrizione
Opera dello scultore palermitano Antonio Ugo, voluto dalla cittadinanza per onorare la memoria del benefattore. Collocato all’entrata del cimitero comunale su un piedistallo recante la seguente iscrizione: “Al Dott. Castrense Gullo la cittadinanza gli amici nel primo anniversario di sua morte posero XI.V.MDCCCIII” Il busto è l’unica opera monumentale che i valledolmesi hanno eretto ad un loro concittadino. Esso rappresenta il sentimento di stima e di gratitudine che la cittadinanza ha voluto esprimere ad un uomo che morì dopo essersi ammalato di polmonite doppia per aver soccorso in una freddissima notte di inverno una partoriente alle prese con un difficile travaglio. Il medico si era sempre distinto per la disponibilità, la benevolenza e la generosità: non solo dispensava la sua opera di medico senza risparmiarsi, ma spesso con i più bisognosi esercitava gratuitamente elargendo, altresì, alle famiglie più indigenti le provvidenze economiche per l’acquisto delle medicine. Si ricorda, infine, che il funerale ha visto la commossa partecipazione per la prima volta anche delle donne del paese che fino ad allora ne erano rimaste escluse poiché per consuetudine la partecipazione ai funerali era riservata ai soli uomini. Monumento bronzeo ai caduti della prima Guerra Mondiale in cui caddero combattendo ottanta giovani valledolmesi. Anch’esso opera dello scultore palermitano Antonio Ugo collocato nella piazza principale del paese, rappresenta un soldato nudo che leva in alto con la mano sinistra l’immagine della vittoria mentre nella destra tiene un bastone. Fu inaugurato nel dicembre 1926 alla presenza del Prefetto Cesare Mori.

torna all'inizio del contenuto